giovedì 5 aprile 2012

Giovedì, gnocchi!!!


Era da un bel po’ che non preparavo gli gnocchi anche se da parecchio avevo voglia di mangiarli... C’era sempre qualche altra ricetta che ero curiosa di provare e che dovevo assolutamente fare…. Mi sono decisa a prepararli quando mia nonna mi ha dato i primi asparagi del suo orticello... Una meraviglia... E allora quale occasione migliore per fare gli gnocchi se non per accompagnare quei fantastici asparagi?? Ne è uscito un primo davvero ottimo... Soffici, morbidi e deliziosi questi gnocchi gratinati, con tutto il profumo degli asparagi freschi e del timo e il sapore intenso del Gruyère… E, se avete troppo poco tempo a disposizione per fare gli gnocchi, provate questi

Gnocchi Gratinati agli Asparagi e Gruyère

 
Ingredienti per gli gnocchi (per 2 persone):
  • 500 g di patate
  • ½ uovo
  • 130 g di farina
  • 20 g di fecola di patate
  • Sale q.b.

Per il condimento:
  • Un mazzetto di asparagi
  • 20-25 g di burro
  • Qualche rametto di timo
  • Gruyère grattugiato q.b.
  • Sale q.b.

Fare cuocere a vapore le patate. Intanto far cuocere gli asparagi e, una volta cotti, tagliarli a tocchetti. Una volta cotte anche le patate, schiacciarle con lo schiacciapatate. Aggiungere alle patate il sale e la farina e impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Unire anche l’uovo e continuare ad impastare aggiungendo, se necessario, altra farina. Infarinare il piano di lavoro, formare dei filoncini di 1-1,5 cm circa di spessore e tagliarli a tocchetti. Far scivolare ogni gnocco sui rebbi di una forchetta. Far cuocere gli gnocchi in acqua salata e scolarli con una schiumarola non appena vengono a galla. Far sciogliere il burro in una padella e unire gli asparagi, fare insaporire qualche istante, salare e aggiungere gli gnocchi e il timo. Disporre gli gnocchi  in una pirofila, spolverizzare con il Gruyère e far gratinare in forno caldo a 180°.

Con questa ricetta partecipo al contest  "Portami con te"  in collaborazione con Enjoy



Lo sapevate che gli gnocchi …
... sono un cibo antichissimo preparato con diversi tipi di farine oppure con patate, pane secco, tuberi o verdure varie? Molto probabilmente gli gnocchi sono la prima forma di pasta usata dall’uomo: piccoli pezzi di impasto fatti con acqua e farina, che poteva essere di miglio, farro o grano, venivano cotti in un liquido o spesso fritti, come vuole la tradizione in diverse regioni italiane. Nella val di Ledro, dove sono state scoperte tracce di un villaggio palafitticolo dell’età del bronzo, sono stati rinvenuti  una decina di gnocchetti di un impasto di farina di cereali macinati grossolanamente con macine di pietra. La storia degli gnocchi di patate inizia con l'importazione in Europa delle prime patate provenienti dal continente americano. Gli altri tipi di gnocchi che fecero la loro comparsa nei banchetti rinascimentali della Lombardia venivano preparati con mollica di pane, latte e mandorle tritate ed erano chiamati zanzarelli. Nel Seicento subirono un lieve cambiamento nel nome e nella preparazione: venivano chiamati malfatti e invece delle mandorle e del pane si aggiungevano farina, acqua e uova
Nella città di Roma gli gnocchi rappresentano il piatto tradizionale del giovedì, seguendo il detto "Giovedì gnocchi, Venerdi pesce (o anche "ceci e baccalà"), Sabato Trippa". Ancora sopravvivono antiche hostarie e trattorie dove si segue questa tradizione. Famoso è anche il detto romano "Ridi, ridi, che mamma ha fatto i gnocchi" (il proverbio sottolinea l'importanza del giovedì come giorno quasi festivo, che necessita di un piatto elaborato e gustoso e che anticipa quello di magro del giorno successivo). Altrove la tradizione sul consumo degli gnocchi cambia: al sud il giorno tradizionale in cui vengono mangiati gli gnocchi conditi con sugo di carne e mozzarella a cubetti sciolta (a Napoli, gli "gnocchi alla sorrentina") è la domenica. A Verona un piatto di gnocchi al pomodoro viene tradizionalmente consumato il "Venàrdi Gnocolàr", giorno della sfilata dei carri di Carnevale. E Papà del Gnoco è il nome della principale maschera del carnevale scaligero. Anche a Castel Goffredo (Mn), in occasione del carnevale, la tradizionale maschera di Re Gnocco offre ai propri sudditi gnocchi e vino il venerdì gnoccolaro.

13 commenti:

  1. mmm..che aspetto invitante,una forchettata me la prendere molto volentieri!! a presto!

    RispondiElimina
  2. gli gnocchi fanno sempre il loro effetto!! buona pasqua

    RispondiElimina
  3. Buonissimi gli gnocchi! Questa ricetta così primaverile è davvero invitante! E grazie per le curiosità che hai raccontato!
    Gabry

    RispondiElimina
  4. Buoni e invitanti questi gnocchi.Buona Pasqua!Ciao

    RispondiElimina
  5. @ Arianna: sono contenta ti siano piaciuti!!! :-)

    @ Magda: io li adoro!!!!! grazie e buona Pasqua anche a te!!!!!

    @ Gabry: mi fa piacere che ti siano piaciuti, Gabry!!!! :-)

    @ Oggivicucinocosì: grazie!!!!Buona Pasqua anche a te!!!!

    RispondiElimina
  6. Buoni gli gnocchi....e grazie delle informazioni!Auguri di Buona Pasqua

    RispondiElimina
  7. sono contenta ti siano piaciuti!!!! Buona Pasqua anche a te :-)

    RispondiElimina
  8. Buoni gli gnocchi!! Mi hai dato un'idea, brava

    RispondiElimina
  9. sono felice di averti dato una nuova idea!!!! :-)

    RispondiElimina
  10. Buoni e perfetti per essere messi in una pirofila termica!
    Ricordati il link all'azienda Enjoy come da regolamento, da mettere sul tuo post

    RispondiElimina
  11. hai ragione!!!! ho rimediato!!!! scusami, mi è proprio sfuggito!!!! :-)

    RispondiElimina
  12. Stasera vado di gnocchi, cena da una mia amica ma cucino io come al solito ^_^ Idea gustosissima ^_^

    RispondiElimina
  13. con gli gnocchi si va sempre sul sicuro!!! ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ricette per stagione


Ricette...

Post più popolari

Categorie

Acciughe (7) Aglio (49) Agretti (1) Agrumi (43) Albumi (1) Alloro (13) Amaretti (4) Ananas (2) Aneto (1) Anice (1) Antipasti e finger food (14) Arancia (28) Asiago (1) Asparagi (5) Autunno (154) Avena (2) Barbabietola (5) Basilico (11) Besciamella (3) Bietola (1) Biscotti (18) Borragine (1) Broccoli (4) Cacao (20) Cachi (1) Caffè (2) Camembert (1) Canditi (10) Cannella (10) Capperi (2) Caprino (3) Carciofi (3) Cardi (1) Carne (2) Carnevale (2) Carote (14) Castagne (5) Castelmagno (1) Cavolfiore (2) Cavolini di Bruxelles (1) Cavolo (1) Cavolo nero (1) Cavolo Romano (1) Ceci (1) Chiodi di garofano (6) Cicoria (2) Cioccolato (25) Cipolle (39) Cipolline (1) Cipollotti (3) Cocco (1) Colatura d'alici (1) Coniglio (1) Conserve (3) Contest (44) Contorni (10) Cous Cous (2) Crackers (1) Creme e salse dolci (21) Crescenza (1) Crostate (11) Cumino (1) Curcuma (13) Curry (2) Datteri (1) Dolcetti (17) Dolci (75) Dolci al cucchiaio (10) Dolci per la colazione (15) Dolci per le occasioni (8) Enkir (1) Erba cipollina (1) Ernst Knam (2) Estate (126) Fagioli (4) Fagiolini (2) Farro (3) Fave (1) Festa della donna (2) Festa della mamma (1) Feta (3) Fichi (1) Fontina (1) Formaggi (56) Fragole (4) Frutta (25) Frutta sciroppata (8) Frutta secca (21) Frutti di bosco (4) Funghi (8) Gelato (1) Ginepro (3) Glasse e ganache (5) Gnocchi (6) Gomasio (2) Gorgonzola (1) Gruyère (2) Halloween (2) Insalate (1) Inverno (139) Lamponi (1) Lamponi. Liquori (2) Lasagne (4) Latte vegetale (6) Legumi (13) Lenticchie (3) Lievitati (5) Limoni (23) Liquori (2) Maggiorana (1) Mais (1) malto (2) Malva (1) Mandarini (1) Mandorle (5) Marmellata e Confettura (14) Marrons Glacés (2) Mascarpone (6) Mela Cotogna (1) Melagrana (1) Melanzane (3) Mele (1) Menta (1) Miele (5) Miglio (2) Minestre e vellutate (5) Mirtilli (3) Montasio (1) More (3) Mozzarella (1) Muffin e Cupcake (8) Natale (13) Nigella Lawson (1) Nocciole (5) Noce moscata (3) Noci (9) Nutella (1) Olive (4) Origano (2) Ortaggi (60) Orzo (3) Pane e Grissini (2) Panettone e Pandoro (4) Panna (13) Paprika (4) Parmigiano Reggiano (28) Pasta (25) Pasta all'uovo (16) Pasta brisè (2) Pasta frolla (24) Pasta ripiena (2) Pasta sfoglia (3) Patate (8) Pecorino (12) Peperoncino (1) Peperoni (2) Pere (4) Pesce (16) Pesche (4) Piatti unici (10) Piccola pasticceria (21) Pinoli (3) Piselli (3) Pistacchi (1) Polenta (1) Polpette (5) Polpettoni (1) Polpo (1) Pomodori secchi (5) Pomodoro (12) Porro (8) Preparazioni di base (13) Prezzemolo (8) Primavera (130) Primi piatti (71) Prosciutto (3) Quinoa (1) Radicchio (2) Rapa (1) Ravanello (1) Ribes (2) Ricette dal mondo (6) Ricette del riciclo (15) Ricette della salute (66) Ricette di famiglia (5) Ricette facili e veloci (40) Ricette light (9) Ricette regionali (11) Ricette vegan (65) Ricette vegetariane (155) Ricotta (2) Ricotta salata (1) Rimedi naturali (1) Riso (21) Robiola (3) Roquefort (1) Rosmarino (15) Rucola (2) Salame (1) Salmone (1) Salmone affumicato (3) Salse (2) Salsiccia (1) Salvia (23) San Valentino (7) Santa Lucia (2) Santoreggia (1) Scamorza affumicata (1) Secondi Piatti (9) Sedano (7) Seitan (2) Semi di papavero (1) Semi di sesamo (3) Senza glutine (57) Senza latte (78) Senza uova (129) Sgombro (2) Sorelle Simili (4) Speck (1) Spezie ed erbe aromatiche (47) Spinaci (1) Stracchino (1) Taleggio (1) Tartufo (1) Tempeh (1) Timo (5) Tofu (1) Tonno (1) Torte salate (2) Uvetta (1) Verza (2) Viaggi e gite (22) Vino (1) Vol-au-vent (1) Yogurt (2) Zafferano (3) Zenzero (6) Zucca (12) Zucchine (11)
Powered by Blogger.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Premi

Un ringraziamento ad Elisa, Inco, Enrica, Sabrina e Debora per aver pensato a me per questo premio:



e un ringraziamento a Magda per avermi assegnato questo premio:


e un ringraziamento anche a Doris per questo premio:



e a Claudia per questo premio:



e ringrazio Rita per questo premio:



e Rachele e Rita per questo premio:



e sempre Rita per questo portafortuna:



e Barbara per questo premio:



e Valentina per questo premio:



e Sabry ed Erica per questo:



e Cinzia per questo:

e Debora per questi:



e Ale per questo: